Casa RexS

Home / Portfolio / Casa RexS
Casa RexS

Una piccola dimora all’interno di un agglomerato edilizio ad angolo tra strada e un torrente, con vista mare delle Lipari.

Spazi minimi e costi contenuti fanno di questa progettazione una sfida di efficienza e sobrietà.

Ampliate le bucature con interventi strutturali e recuperati finanche gli spazi minimi nel portico comune, viene rimodulata la distribuzione interna, adesso più ottimale e di rappresentanza.

Tutto nuovo: dalle finiture agli impianti, dagli infissi agli accessori di arredo.

Poi si gioca, come sempre, con tocchi di colore e la luce, sia naturale o artificiale, piegandola alle nostre esigenze secondo le potenzialità del luogo ed i gusti della committenza.

Dal terrazzo esterno, caratterizzato, oltre che dal tipico bisuolo eoliano a gesso liscio, anche dal piano attrezzato con finitura in resina, e dalle piccole nicchie ricavate negli angoli. L’enfasi dell’illuminazione a fascio led multicolor ed i segnapasso fanno il resto per una sera d’estate.

Per gli ambienti interni predomina ancora il bianco ma il pavimento in cemento liscio si tinge, adesso, del color terra vulcanica. Galleggiano soltanto alcune mattonelle decorate dai toni di arancio e crema, sparse casualmente a mò di costellazione, rese ad invocare il calore del sole e la tenera età.

Sovrano l’ambiente del bagno, ambiente in fondo alla casa, che richiama le immagini di Monreale tanto care alla memoria dei proprietari, con un sontuoso giallo oro alle pareti, intenso, passato a spalter a grana fine opaca/lucida, talmente da coinvolgere lo sguardo e ravvivarlo con stupore.

Un folding di maioliche accortamente alternate guida la vista sin dalla parete d’ingresso, passando a filo degli intonaci, abbracciando i sanitari (bianco latte, rigorosamente opachi) e discendendo al pavimento, sino al punto esatto in cui è d’obbligo fermarsi: lì vi attende un cubo sospeso ad oltre 3,00 metri di altezza ad emanare ancora una volta una luce dorata.

Il dettaglio è minimale ovunque: qui un piano in muratura sospeso a resina grigia accoglie un lavabo in pietra scavata, mentre la rubinetteria - uguale per gli esterni - rimanda ai lavatoi di un tempo, con punto acqua a parete e getto a canna (Fontane Bianche, design Elisa Ossino by Fantini).

Declinare uno stile diffuso e tradizionale ma personalizzarlo con la giusta contaminazione contemporanea.